Esportare in Brasile: la licenza RADAR

Esportare in Brasile: la licenza RADAR

Che cos’è la Licenza RADAR?

RADAR è l’acronimo di Ambiente de Registro e Rastreamento de Atuação do Intervenientes Aduaneiros, ovvero Ambiente di registrazione e tracciamento delle attività degli spedizionieri doganali. Prima di iniziare qualsiasi importazione o esportazione in Brasile, è necessario ottenere l’autorizzazione per tali attività da parte dalla Receita Federal. In poche parole, RADAR è una licenza che consente l’accesso al sistema Siscomex  (Sistema Integrato del Commercio Estero) all’interno della Receita Federal.

Siscomex, ne abbiamo già parlato in un precedente articolo, è lo strumento che integra la registrazione, il follow- up e il controllo di ogni operazione di commercio estero attraverso un unico flusso informatizzato di dati. Questo sistema è amministrato dalla Segreteria Commercio Estero (SECEX), unitamente alla Segreteria Federale delle Entrate (SRF) e la Banca Centrale del Brasile (BACEN). Le persone fisiche o giuridiche che sono interessate ad operare nel commercio estero, sia per l’importazione che per l’esportazione – di vini o gioielli ad esempio -, devono ottenere la licenza RADAR.

La licenza RADAR abilita l’inclusione di soggetti importatori ed esportatori nel sistema Siscomex. Con questo, le operazioni di commercio estero, dogane, informazioni contabili e fiscali di tutte le aziende sono disponibili in qualsiasi momento per i revisori fiscali che lavorano per l’IRS. In questo modo , Siscomex garantisce l’agilità negli uffici doganali ed evita le frodi.

La licenza Radar ha fondamentalmente quattro categorie di accreditamento che variano a seconda della natura e dell’attività della persona:

RADAR semplificata: Questa licenza è valida per 18 mesi ed è destinata a società che non operano regolarmente nel commercio estero importatrici di cespiti o che ordinano esclusivamente l’importazione attraverso società commerciali, nonché le persone fisiche che importano/esportano fino a 150.000 $ in un semestre.

Radar ordinaria: aziende che operano regolarmente nel  commercio estero. Sono verificate informazioni come la reale esistenza della società, ubicazione, numero di dipendenti, attrezzature utilizzate, magazzini, ecc. Questa è la modalità più completa, in quanto permette praticamente tutte le operazioni.

Radar ristretta: Per la persona fisica o giuridica che ha operato in ambito commercio estero in precedenza, finalizzata esclusivamente alla consultazione o alla correzione di una dichiarazione.

Radar speciale: licenza rivolta a enti della pubblica amministrazione, Comuni e istituzioni pubbliche, enti pubblici, organismi internazionali e altri enti extraterritoriali.

E’ colui che esegue la richiesta che sceglie in quale categoria la sua situazione si adatti meglio. Una volta effettuatala scelta, dovrà rispettare i limiti e le prescrizioni della modalità selezionata. Nel prossimo articolo il dettaglio riguardo la documentazione da produrre per la Radar ordinaria e semplificata.

Effettui esportazioni in Brasile?

Il team di Traduzioni Portoghese offre servizi di traduzione da italiano a portoghese brasiliano per documenti, comunicazioni commerciali, corrispondenza email, ecc. che costituiscono la soluzione alle esigenze delle imprese esportatrici di beni in Brasile. Il nostro team annovera traduttori professionisti madrelingua brasiliani e italiani, che sapranno aiutarti grazie alla loro competenza nella traduzione giuridica e nella traduzione commerciale, alla capacità di rispettare le tempistiche e all’offerta di un prezzo competitivo.

 

Richiedi un preventivo gratuito senza impegno!

Share

Federico Morato
Federico Morato

Ingegnere gestionale e consulente appassionato di imprenditorialità, lingue e Brasile. Dopo un'esperienza di due anni in Brasile, crea Brazicious, un'agenzia di traduzioni specializzata in traduzioni da e in portoghese. "Nordestino de coração", parla fluentemente quattro lingue e ama i ritmi musicali forró e axé, tipici del Nord-est del Brasile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *