Il mercato dell’abbigliamento e delle attrezzature sportive in Brasile

Il mercato dell’abbigliamento e delle attrezzature sportive in Brasile

Il mercato dell’abbigliamento e delle attrezzature sportive in Brasile

Con i mega eventi sportivi che arriveranno in questi anni in Brasile, vi è un incoraggiamento non solo nella pratica sportiva, ma anche nell’ambito business del mercato sportivo in Brasile. In questo articolo vi presenteremo i dati e gli aspetti di questo mercato.

Stimolato dagli eventi sportivi che il Brasile ospiterà nei prossimi anni – Confederations cup nel 2013, Coppa del mondo di calcio nel 2014, e Olimpiadi nel 2016 -, il mercato delle attrezzature e dell’abbigliamento sportivo in Brasile è in forte aumento negli ultimi anni.

 

Il mercato sportivo in Brasile

La Coppa del Mondo e le Olimpiadi sono grandi opportunità per i marchi sportivi di vendere milioni e milioni di euro in vestiti, scarpe da ginnastica, magliette ufficiali del team e di altri prodotti. Avere entrambi gli eventi in un unico paese con uno spazio di due anni tra di loro aumenta ancora di più il potenziale di vendita.

Il Brasile è nella top 10 dei paesi che consumano articoli sportivi, equivalenti alle performance di Italia e Sud Corea. Il mercato brasiliano di abbigliamento, calzature e attrezzature muove oltre 10 miliardi di dollari all’anno, che rappresenta una quota del 3% del mercato mondiale di 315 miliardi di dollari.

L’aspettativa è che, fino al 2016, questo mercato crescerà ancora di più, per le aziende sia nazionali che internazionali. Secondo la società americana di consulenza NPD, la previsione è che il mercato sportivo brasiliano aumenti dal 5 al 10% all’anno fino al 2014, raggiungendo il traguardo di 14 miliardi di dollari entro l’anno della Coppa del Mondo.

Inoltre, secondo il direttore della Nike Mário Andrada, il fatturato della società aumenta di almeno il 30% nell’anno della Coppa del Mondo, soprattutto a causa delle vendite di magliette ufficiali delle squadre nazionali. Nike è sponsor ufficiale della Nazionale di calcio del Brasile.

 

L’aumento dei consumi

Il profitto delle grandi aziende di marchi sportivi deriva dai cosiddetti “prodotti di stile sportivo ‘, che sono quelli che si adattano ai consumatori. Questi consumatori non sono solo le persone che fanno sport, ma anche persone che hanno atleti come loro fonte di ispirazione per lo stile di vita.

La metà del reddito complessivo dei produttori in Brasile è rappresentato da calzature sportive per la popolazione, che indossa ogni giorno tali articoli. Secondo una ricerca fatta da Ibope, quasi 30 milioni di brasiliani di età compresa tra i 16-64 comprano almeno un paio di scarpe da ginnastica ogni anno, e quasi 1 su 4 ne acquista quattro o più paia per anno.

L‘aumento dei redditi dei consumatori è, probabilmente, il principale responsabile di questi numeri. Nel 2005, il gruppo Cambuci, proprietaria del marchio Penalty, ha creato il marchio Stadium, che vende scarpe da calcio a 49 R$ per le classi più povere, ovvero le classi D ed E. Il risultato non poteva essere diverso da quello che è: le vendite del marchio Stadium aumentano di circa il 50% all’anno.

 

Le vendite online e i negozi e-commerce

Una parte del mercato sportivo è rappresentata dall’ e-commerce. A volte, i negozi online offrono prezzi più bassi degli stessi articoli sportivi in ​​confronto ai negozi fisici. Considerando questo aspetto, in aggiunta all’agilità e alla facilità del servizio, i negozi online stanno guadagnando terreno in Brasile.

Un forte motivo per investire in questo settore è rappresentato dai bassi costi. Non è necessario pagare alcune bollette come l’acqua, la luce o l’affitto, come nel caso di un negozio fisico. C’è da dire, però, che mentre negli altri settori ci sono già diversi negozi online, l’e-commerce sportivo è ancora agli inizi, con pochi negozi e-commerce di settore specializzati. Tutto ciò porta a delle opportunità ancora più forti, visto che una posizione di leadership in questo fase di mercato ancora agli inizi è più facilmente ottenibile e più difficile da combattere.

 

Gli articoli più venduti

Il Brasile non è solo calcio. Con l’aumento dell’interesse generale per le AMM (Arti Marziali Miste) e il fatto che ci sono un sacco di combattenti brasiliani AMM, soprattutto nella lega statunitense UFC (Ultimate Fighting Championship), le vendite di prodotti di wrestling e simili è aumentato in entrambi le tipologie di negozi, online e fisico. Dopo questi, troviamo abbigliamento da palestra e attrezzature.

 

Hai bisogno di servizi di traduzione per il tuo business sportivo in Brasile?

Traduzioni Portoghese è un’agenzia specializzata in servizi di traduzione da italiano a portoghese brasiliano e viceversa. Ti possiamo aiutare per la traduzione del tuo sito web e-commerce per il tuo business sportivo in Brasile! Il nostro team è composto da professionisti di molteplici settori sia italiani che brasiliani. La nostra rete di professionisti si integra, inoltre, con imprese di consulenza e assistenza giuridica specializzate per il Brasile.

Richiedi un preventivo gratuito senza impegno!

 

Share

Federico Morato
Federico Morato

Ingegnere gestionale e consulente appassionato di imprenditorialità, lingue e Brasile. Dopo un'esperienza di due anni in Brasile, crea Brazicious, un'agenzia di traduzioni specializzata in traduzioni da e in portoghese. "Nordestino de coração", parla fluentemente quattro lingue e ama i ritmi musicali forró e axé, tipici del Nord-est del Brasile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *