Cos’è l’accordo ortografico della lingua Portoghese?

Cos’è l’accordo ortografico della lingua Portoghese?

Avete mai sentito parlare di nuovo accordo ortografico della lingua portoghese?

Nel 1990 è stato firmato un accordo per unificare la scrittura del portoghese per tutte le sue varianti: quella europea, quella sudamericana, e quelle africane e asiatiche. I paese presenti erano otto: Angola, Brasile, Capo Verde, Guinea Bissau, Mozambico, Portogallo, São Tome e Principe e la Galizia (paese osservatore). L’iniziativa è nata con lo scopo di facilitare gli scambi tra i cittadini dei paesi lusofoni firmatari e lo studio del portoghese come seconda lingua, e rappresenta un passo importante per promuovere ulteriormente la lingua nel mondo, che è la terza lingua europea più parlata al mondo, dopo inglese e spagnolo.

L’entrata in vigore dell’accordo, tuttavia, ha avuto e sta avendo un processo tutt’altro che lineare. Vediamo di ricostruirne la storia per sommi capi.

Sarebbe dovuto entrare in vigore nel 1994, dopo la ratifica di tutti i paesi firmatari. Tuttavia, nel 1998, solo Portogallo e Capo Verde lo avevano ratificato, per cui, nello stesso anno, venne firmato un protocollo modificativo che ne cancellò la data di entrata in vigore, ma mantenne il requisito della ratifica da parte di tutti i paesi firmatari.

Nel 2004, poi, avvenne una seconda modifica, che prevedeva la partecipazione anche di Timor Est, ma soprattutto che rendeva sufficiente la ratifica di solamente tre paesi per l’entrata in vigore. Brasile, Capo Verde e São Tome furono i primi tre paesi, ma l’accordo entrò realmente in vigore solo nel 2008, quando anche il Portogallo riuscì a ratificarlo. Nel 2009 si aggiunsero Timor Est e Guinea Bissau, seguiti dal Mozambico nel 2012. L’Angola deve ancora ratificare l’accordo.

Traduzioni Portoghese - Paesi lusofoni

In tutti i paesi dove è avvenuta la ratifica, è previsto un periodo di moratoria sull’applicazione obbligatoria, durante il quale è permessa la coesistenza di ortografia nuova e precedente. In questo periodo, per esempio, le scuole potranno adeguare i propri sistemi di istruzione alle nuove regole. Questo tempo, inoltre, sarà utilizzato da tutti i lusofoni per abituarsi ai cambiamenti più difficili, e sarà utile a giornali e all’industria editoriale in generale per adattarsi gradualmente allo standardizzare le loro pubblicazioni.

C’è da dire che circa un 1,65% del vocabolario del portoghese europeo è stato modificato da questa riforma, mentre solo lo 0,45% del lessico brasiliano ha subito cambiamenti. Forse, anche per questo motivo, l’accordo è stato oggetto di critica più dal lato europeo, che non da quello brasiliano.

Ad ogni modo, dopo tanti disaccordi sull’accordo – scusate il gioco di parole – sembra che il nuovo accordo ortografico di portoghese entrerà in vigore definitivamente. In Portogallo la data fissata è maggio del 2015 e in Brasile a dicembre del medesimo anno.

Tra tanta confusione, è possibile trovare delle risorse per destreggiarsi tra le differenze pre-accordo e post-accordo, utilissime sia per lusofoni che per studenti non nativi della lingua portoghese.

La prima risorsa che il team di Traduzioni Portoghese consiglia è Um Português. Il sito permette di inserire un testo e tramite un click avere un resoconto di tutti gli errori di ortografia non conformi al nuovo accordo ortografico. Presenta, inoltre, sezione per sezione, i punti salienti dell’accordo, rendendo disponibile anche il testo integrale. Oltre a tutto questo, fornisce una serie di dubbi comuni e domande “difficili”.

Un breve riassunto ben fatto delle nuove norme è inoltre presente nel sito del dizionario brasiliano Aulete. Un’altra valida risorsa può essere il dizionario dell’Academia Brasileira de Letras.

Per quanto riguarda il Portoghese europeo, un dizionario online eccellente da consultare, e in cui coesistono le opzioni di ricerca delle due grafie, è Priberam. Altrimenti, è possibile consultare una buona guida pratica del portale Sapo.pt.

Hai bisogno di effettuare traduzioni in Portoghese Brasiliano o Europeo?

Sia per quanto riguarda le traduzioni in Portoghese Brasiliano, sia per quelle in Portoghese Europeo, il  team di Traduzioni Portoghese recepisce l’accordo in termini ortografici.

Offriamo traduzioni di alta qualità realizzate da traduttori madrelingua nella lingua di destinazione – differenziando tra traduttori portoghesi per il Portoghese Europeo e brasiliani per il Portoghese Brasiliano – con ottima conoscenza della lingua di partenza, che sapranno aiutarti grazie alla loro competenza, alla capacità di rispettare le tempistiche e all’offerta di un prezzo competitivo. Lavoriamo sua una varietà di settori, in primis traduzioni per il business, traduzioni tecniche e traduzioni legali.

 

Richiedi un preventivo gratuito senza impegno!

Share

Federico Morato
Federico Morato

Ingegnere gestionale e consulente appassionato di imprenditorialità, lingue e Brasile. Dopo un'esperienza di due anni in Brasile, crea Brazicious, un'agenzia di traduzioni specializzata in traduzioni da e in portoghese. "Nordestino de coração", parla fluentemente quattro lingue e ama i ritmi musicali forró e axé, tipici del Nord-est del Brasile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *