Il Portoghese Brasiliano: prossimità con l’ascoltatore

Il Portoghese Brasiliano: prossimità con l’ascoltatore

Continuiamo con questo post a parlare di alcune prerogative del Portoghese Brasiliano.

Il registro popolare della lingua non è diretto da norme rigide. Si può dire che viene comandato da un’affettività e una volontà di approssimazione rispetto quello di cui si parla, possibile solo quando le rigide barriere della grammatica vengono spezzate da una voglia incommensurabile di approccio con l’altro, una delle caratteristiche più note del brasiliano all’estero, già profondamente studiata da Sergio Buarque de Holanda (1902 – 1982) nel suo libro Raízes do Brasil (Le radice del Brasile), nel capitolo intitolato O Homem Cordial (l’uomo cordiale), in cui dimostra con rigore ineccepibile la tendenza alla cordialità presente in tutti i brasiliani fin dalla nascita, e che, nell’espressione orale, trova una forte forma espressiva.

Ossia, il brasiliano in generale, tramite il linguaggio orale, oltre che a comunicare un’informazione, desidera intraprendere un rapporto di prossimità con l’ascoltatore, renderlo un amico o, per lo meno, un conoscente che non lo minacci, volendo portarlo nel suo circolo di conoscenza o affettività sino dal primo approccio con lui intrapreso.

Lontano dalle lingue rigide e grammaticalizzate di matrice europea, il portoghese parlato in Brasile è un viaggio nell’affettività dei parlanti, in cui tutto un armamentario di strategie affettive è messo in campo con un unico obiettivo: portare l’interlocutore dalla parte del parlante, permettendo così che le norme sociali possano essere ammorbidite tramite un linguaggio che avvicini, e non allontani, quelli che parlano.

Ritornando a Freyre, il diminutivo, di cui abbiamo parlato in un post precedente intitolato “Il Portoghese Brasiliano: l’uso del diminutivo“, compie questa funzione in maniera chiara e palese. Quando i brasiliani dicono, ad esempio, cafezinho – “vamos tomar um cafezinho” invece di vamos tomar um café, (prendiamo un caffè), l’espressione diminutiva dell’oggetto dell’invito, compie a meraviglia questa funzione di ridurre le barriere e far sì che un’azione formale diventi qualcosa di informale e meno rigida, oltreché affermare palesemente che l’atto di prendere un caffè insieme non è semplicemente una formalità, ma qualcosa che viene apprezzata e che produce piacere.

Ricco di espressioni, qualche volta di difficile traduzione, il portoghese brasiliano, sempre in costante evoluzione e trasformazione, è la traduzione più perfetta di quello che, riguardo a noi, è stato diffuso in tutto il mondo come la nostra particolare maniera di vivere, ossia il famoso jeitinho brasileiro.

Hai bisogno di effettuare traduzioni in Portoghese Brasiliano?

Il team di Traduzioni Portoghese è specializzato in traduzioni in Portoghese Brasiliano, in particolare in combinazione con Italiano, Inglese e Spagnolo.

Offriamo traduzioni di alta qualità realizzate da traduttori madrelingua nella lingua di destinazione – differenziando tra traduttori portoghesi per il Portoghese Europeo e brasiliani per il Portoghese Brasiliano – con ottima conoscenza della lingua di partenza, che sapranno aiutarti grazie alla loro competenza, alla capacità di rispettare le tempistiche e all’offerta di un prezzo competitivo. Lavoriamo sua una varietà di settori, in primis traduzioni per il businesstraduzioni tecniche e traduzioni legali.

Richiedi un preventivo gratuito senza impegno!

Share

Federico Morato
Federico Morato

Ingegnere gestionale e consulente appassionato di imprenditorialità, lingue e Brasile. Dopo un'esperienza di due anni in Brasile, crea Brazicious, un'agenzia di traduzioni specializzata in traduzioni da e in portoghese. "Nordestino de coração", parla fluentemente quattro lingue e ama i ritmi musicali forró e axé, tipici del Nord-est del Brasile.

Comments

  1. Muito bom o texto!Recomendo para todos que lidam com o português

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *